Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh

il-linguaggio-segreto-dei-fiori-copertinaL’autrice  ha scritto un romanzo di grande intensità, commovente e difficile da dimenticare. Personalmente l’ho letto nel 2012 e lo rileggerei altre mille volte.
Victoria è la protagonista del romanzo, una ragazza abbandonata ancora in fasce e che nel corso degli anni viene spostata di casa in casa senza trovare mai una vera famiglia.
Nel libro vengono descritti i tratti di vita passati e presente di Victoria nelle case famiglia e soprattutto presso l’assistente sociale che si occupa del suo caso.
Raggiunti i 18 anni di età, sempre più solitaria, trova rifugio nel suo giardino segreto.

Attraverso il linguaggio dei fiori Victoria riesce a comunicare le sue emozioni, ogni pianta ha un significato diverso. L’unica nota positiva della sua vita è l’incontro con Elizabeth,  l’unica vera madre che abbia mai avuto, la donna che le ha insegnato il linguaggio segreto dei fiori. È così che la protagonista de “Il linguaggio segreto dei fiori” scopre il mondo reale, trova un lavoro come fioraia e inizia a curare l’anima delle persone attraverso i fiori.

Sembra che però neanche i fiori riescano a salvarla da quel peso che si porta addosso, nessun fiore riesce a rimarginare le sue ferite e sarà Grant ad avere un ruolo fondamentale in questo suo percorso, un ragazzo misterioso che pare sapere tutto di lei.

I petali dei ori sono così piccoli
che sono quasi nascosti dai lunghi stami. «Nascosti», ripetei.
«Nascondiglio uguale segreto. Stame uguale amore.» Arrossii mentre lo dicevo,
ma non distolsi lo sguardo.
E nemmeno Grant.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...